Spaccio di stupefacenti: eseguite tre ordinanze di custodia cautelare

Spaccio di stupefacenti: eseguite tre ordinanze di custodia cautelare

Operazione dei Carabinieri nei comuni di Altamura e Policoro

Dopo svariati mesi di indagini serrate da parte dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Altamura, consistite in mirati servizi di osservazione e controllo del centro storico e delle principali vie di accesso alla città, è stato posto un freno all’attività di spaccio di vari generi di sostanze stupefacenti posta in essere da un pregiudicato altamurano, coadiuvato da due giovani di Policoro, per i quali si sono aperte le porte del carcere di Bari.
L’operazione è stata condotta nelle prime ore della mattinata odierna contemporanemente in Policoro ed Altamura, anche con l’ausilio di unità cinofile antidroga.

F. A. 45enne di Altamura, S. E. e C. V., rispettivamente 30enne e 38enne entrambi di Policoro per ordine del GIP del Tribunale di Bari su richiesta della Procura della Repubblica, che ha coordinato le indagini, sono stati colpiti da un’ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere.

Il certosino lavoro compiuto dai militari dell’Arma ha permesso di portare alla luce una fiorente e continua attività di spaccio di vari tipi di sostanze stupefacenti “leggere e pesanti” (marijuana e eroina) posta in essere dai giovani pusher nel centro Altamurano, i quali si spingevano fino al litorale Jonico Lucano nel periodo compreso tra i mesi di giugno e novembre dello scorso anno. Diverse e ben documentate sono state le cessioni di stupefacente accertate dagli inquirenti nel lungo periodo di indagine, tanto da far scattare i provvedimenti restrittivi. Complessivamente sono state sequestrati 90 grammi di eroina, 30 grammi di marijuana e decine di dosi spacciate al dettaglio.
Per un quarto complice, R. A. 30enne di Policoro, è stata emessa invece la misura dell’obbligo di dimora.